TECNOLOGIA DELL’ARCHITETTURA
DOTT.SSA ARCH. MARIA CALZOLARI
Valutazione del comportamento energetico dell’architettura storica. Analisi dei metodi di calcolo dello stato di fatto energetico e proposte correttive


Per la tesi di ricerca presentata nella disciplina della Tecnologia dell’Architettura dal titolo “Valutazione del comportamento energetico dell’architettura storica. Analisi dei metodi di calcolo dello stato di fatto energetico e proposte correttive

La tesi ha per oggetto Il progetto di riqualificazione energetica di un edificio storico. E’ impostata partendo dalla valutazione preliminare delle sue potenzialità energetiche, per poter calibrare gli interventi in modo da rispondere correttamente alle esigenze tecniche, senza pregiudicarne il valore testimoniale.
La ricerca ha preso avvio dall’ipotesi che i metodi di calcolo oggi disponibili per la valutazione delle prestazioni energetiche presentino alcuni limiti di applicazione all’architettura storica, le cui caratteristiche tecnologiche e architettoniche richiedono un’attenzione particolare.
L’applicazione dei diversi metodi di calcolo ad alcuni fabbricati antichi ha evidenziato, infatti, scostamenti significativi tra i risultati e ha mostrato l’intrinseca difficoltà di reperire i dati necessari all’elaborazione corretta del calcolo analitico, fino ad ora considerato come l’unico affidabile.
Quanto verificato ha spinto verso la sperimentazione di un nuovo metodo di rilievo energetico strumentale, appositamente sviluppato per gli edifici antichi, che possa essere utilizzato parallelamente al calcolo analitico.
La sperimentazione ha testato sul campo diverse tecniche di misura della prestazione energetica per individuare quella che potesse fornire un valore di coefficiente globale di scambio termico attendibile e che al contempo tenesse presente sia la composizione materica del fabbricato, sia l’inerzia termica dovuta alla massa muraria che contraddistingue tali edifici.
Questi aspetti innovativi nel settore della Tecnologia dell’Architettura rappresentano il merito per assegnare il Riconoscimento Copernico 2014 per tesi innovative alla Dott.ssa Arch. Maria Calzolari.

FISICA
DOTT. RICCARDO CAMATTARI
Cristalli curvi come elementi ottici per focalizzare raggi X e ϒ in una lente di Laue


Per la presentazione della tesi di ricerca in Scienze della Fisica dal titolo “Curved crystals as optical elements for focusing X- And ϒ rays in a Laue lens” . Una lente di Laue è un insieme di cristalli opportunamente orientati per concentrare raggi X e gamma tramite la diffrazione di Bragg nella geometria di Laue. La tesi riguarda lo studio e la realizzazione di sistemi innovativi di diffrazione e focalizzazione di radiazione di raggi X e raggi gamma. Il lavoro del Dott. Camattari (di tipo primariamente sperimentale) descrive come la tecnica di ‘grooving’ tramite incisione consenta di curvare in maniera economica e molto efficiente cristalli di Silicio o di Germanio opportunamente orientati in modo da cercare di produrre effetti di quasi mosaicità e tali da essere utilizzati come elementi ottici auto-portanti in lenti di Laue per applicazioni ad esempio spaziali o medicali. Questa ricerca troverà sicura applicazione nella costruzione dei prossimi telescopi spaziali.

La tesi appare ben organizzata e ben scritta. Il lavoro appare ampio e ben documentato da un buon numero di pubblicazioni, andando dalla realizzazione sperimentale dei cristalli curvi, all’interpretazione della curvatura primarie e secondaria tramite teoria dell’elasticità, alla verifica delle proprietà di focalizzazione e infine alla modellizzazione di una possibile lente di Laue ottenuta dalla combinazione di diversi parti di cristalli curvi creata tramite simulazione.

Questi aspetti innovativi nel settore della Fisica rappresentano il merito per assegnare il Riconoscimento Copernico 2014 per tesi innovative al Dott. Riccardo Camattari.

CHIMICA
DOTT. MIRCO NATALI
Sistemi supermolecolari per fotosintesi artificiale


per la presentazione della tesi di ricerca in Scienze Chimiche dal titolo “Supermolecular system for artificial photosynthesis”.

La tesi ha come oggetto lo studio di sistemi supermolecolari per applicazioni nel campo della Fotosintesi Artificiale. In un periodo di crescente richiesta di energia a fronte di una attuale limitata disponibilità di reperimento della medesima da combustibili fossili con le deleterie conseguenze climatiche e ambientali che ne derivano, un sistema fotosintetico artificiale, ossia la possibilità di convertire efficacemente l’energia luminosa in combustibili chimici costituisce un campo di ricerca di grande interesse è di alto contenuto scientifico.

Nel loro insieme questi aspetti innovativi nel settore delle Scienze Chimiche rappresentano il merito per assegnare il Riconoscimento Copernico 2014 per tesi innovative al Dott. Mirco Natali.

MATEMATICA
DOTT. GIACOMO ALBI
Approssimazione Kinetic, la stabilità e il controllo del comportamento collettivo nei sistemi auto-organizzati


Per la tesi di ricerca presentata nella disciplina della Matematica dal titolo “Kinetic approximation, stability and control of collective behavior in self-organized systems”.

Nella sua tesi di Dottorato dal titolo “Approssimazione cinetica, stabilità e controllo del comportamento collettivo in sistemi auto-organizzati” il Dott. Giacomo Albi ha indagato diversi modelli matematici per descrivere fenomeni emergenti e problemi di controllo ottimo in sistemi legati alle dinamiche multi-agente.

In questi sistemi, caratterizzati da una notevole complessità intrinseca, il comportamento emergente è originato dall’interazione di una moltitudine di semplici interazioni. Esempi in natura sono rappresentati dal volo coordinato di un grosso stormo di uccelli o dalla formazione di strutture in branchi di pesci, ma comportamenti simili sono osservati in sistemi di cellule, nei social networks e nel traffico stradale.

Negli ultimi anni l’indagine di questi fenomeni è diventata un campo di ricerca molto attivo, con applicazioni alla biologia, alla fisica, all’ingegneria, all’informatica e alle scienze socio-economiche. In questo contesto, fortemente interdisciplinare, i risultati ottenuti dal Dott. Albi sono di contenuto scientifico molto elevato.

Egli ha dato un importante contributo alle recenti ricerche su queste tematiche nell’ambito della modellizzazione matematica, dello sviluppo di schemi numerici e loro analisi, nonché nell’analisi matematica delle proprietà dei relativi modelli cinetici. Ha dimostrato notevoli capacità di trovare risultati nuovi e di prima classe, molti dei quali sono già stati pubblicati su riviste internazionali di alto livello. Le prospettive di questo lavoro prevedono per il Dott. Albi un brillante futuro nell’ambito della matematica applicata.
Questi aspetti innovativi nel settore della Matematica rappresentano il pieno merito per assegnare il Riconoscimento Copernico 2014 per tesi innovative al Dott. Giacomo Albi.

Dott.ssa Lisa Volpe
Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra
Per la tesi
“Conservazione e diagnostica di opere d’are moderna e contemporanea”

Dott.ssa Gaia Pupillo Ferrara 10.05.2014
Dottorato di Ricerca in Fisica
Per la tesi
“Radioisotope Production via Accelerators for Nuclear Medicine Applications”

Dott.ssa Giulia Pavani
Dottorato di Ricerca in Biochimica e Biologia Molecolare
Per la tesi
“The Endothelial Protein C Receptor enhances FVIIa mediated hemostasis”

Dott. Dario Balestra 
Dottorato di Ricerca in Biochimica e Biologia Molecolare
Per la tesi
“Modified U1snRNAs as innovative therapeutic strategy for inherited coagulation factor deficiencies”

Le Giurie

Il Premio “Giulio Natta” si avvale della collaborazione di una giuria tecnica composta da affermati Ricercatori selezionati in ambito Nazionale ed Internazionale che, in base al settore scientifico prescelto di anno in anno, dovranno individuare lo Scienziato meritevole del riconoscimento.

Commissione Scientifica per attribuzione Premio “Giulio Natta” per la Chimica
Edizione 2014

Componenti
Prof. Pietro Dalpiaz – Presidente
Prof. Francesco Ciardelli
Prof Antonio Guarna
Prof. Paolo Galli
Dott. Mauris van Tol
Ing. Gabriele Mei
Dr. Arkady S. Dykman

Commissione Scientifica per attribuzione Premio “Nicolò Copernico CARIFE – Fondazione CARIFE” per le Scienze Biomediche

Componenti
Prof. Tognon Mauro – Presidente
Prof. Severo Salvadori
Prof. Roberto Marci

Commissione di valutazione per tesi innovative in scienze e tecnologie

Componenti
Prof. Pietro Dalpiaz – Presidente
Dr. Bolognesi Alfredo
Ing. Claudio Mingozzi

Bando

PREMIO “NICOLO’ COPERNICO” PER LE SCIENZE BIOMEDICHE
BANDO DI CONCORSO
per giovani Ricercatori

PREMIO PER UNA PUBBLICAZIONE INTERNAZIONALE, NEL SETTORE DELLE SCIENZE BIOMEDICHE, APPARSA SU UNA RIVISTA SCIENTIFICA CON ALTO FATTORE DI IMPATTO, IF, MAGGIORE DI DIECI, 10

Il Comitato Fondatore Premio “Nicolò Copernico” per la Ricerca Scientifica ed Innovazione Tecnologica di Ferrara assegna un premio per un lavoro scientifico del settore delle Scienze Biomediche pubblicato da una importante rivista internazionale con alto fattore di impatto, I.F.>10. L’articolo scientifico, pubblicato nel periodo Aprile 2013-Marzo 2014, deve recare come primo autore, il nome di un giovane ricercatore italiano di età non superiore ai 35 anni.
L’articolo pubblicato deve rappresentare il lavoro scientifico svolto presso una struttura scientifica italiana. Il premio, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara e Cassa di Risparmio di Ferrara, consiste in un assegno ad personam di 3.000 (tremila) Euro. Gli interessati dovranno far pervenire, alla Segreteria del Premio Copernico, Prof. Mauro Tognon, Università di Ferrara, Via Fossato di Mortara 64/b, 44121 Ferrara, i seguenti documenti in una copia cartacea e una elettronica su CD, entro le ore 17.00 di Giovedì 20 Marzo 2014:
a) domanda formulata su carta libera;
b) pubblicazione attinente le finalità scientifiche del premio in oggetto, con specifica indicazione della struttura italiana dove è stata eseguita la ricerca;
c) lettera di certificazione del Direttore della struttura italiana dove è stata eseguita la ricerca;
d) curriculum vitae e scientifico del candidato, incluso il codice fiscale e foto tessera;
e) relazione sull’attività scientifica svolta nel settore o affini;
f) elenco e copia di altri lavori scientifici pubblicati da riviste internazionali indicizzate e relativo impact factor 2012.
Le domande dei candidati saranno vagliate da una apposita Commissione nominata dal Comitato Fondatore davanti alla quale gli stessi potranno essere chiamati a sostenere un colloquio inerente la pubblicazione presentata. L’esito verrà comunicato al vincitore entro il 21 Aprile 2014. Si rende noto che in precedenti edizioni sono stati premiati articoli pubblicati da Science, Cell e Nature. Non sono cumulabili premi per la medesima pubblicazione.
Il giudizio della Commissione è insindacabile. Sito web: www.preminattacopernico.it

Ferrara, 20 Gennaio 2014.
Il Presidente del Comitato
Prof. Pietro Dalpiaz

Edizioni Precedenti